Skin II

3.000,00

Il ciclo di opere CARTACANTA ( la parola stessa racchiude in se’ più significati) è una visione- denuncia della attuale condizione umana, con particolare riferimento all’Africa e ai temi dell’immigrazione e dell’integrazione. Le mappe toponomastiche sono una metafora della solitudine dell’uomo e del suo volersi rinchiudere nei propri egoismi.

Cuoio e smalti  su tela – Realizzato con scrittura Braille che permette la visione dell’opera anche ai non vedenti

45×65 cm

Disponibile

Categoria: Arte visiva Artista: Mario Conte